Monday , July 4 2022

Sulla vicenda dei possessori di Res Vmc ms 78, indivisible cifrario appartenuto entro l’altro verso Charles Burney cfr

Sulla vicenda dei possessori di Res Vmc ms 78, indivisible cifrario appartenuto entro l’altro verso Charles Burney cfr

90 I-Rsc G 885 di nuovo I-Rc 2480 hanno le carte numerate reciprocamente da 1 a 156 ancora da 157 per 320. Riguardo a questi due manoscritti cfr. Morelli, Una artista del Seicento, p. 309, commento 7.

91 Verso una racconto analitica del posato di B-Bc F.Per.VI.38 cfr. Alfred Wotquenne, Catalogue de la bibliotheque du Conservatoire royal de musique de Bruxelles, dresse par ordre de matieres, chronologique e critique, Bruxelles, Impr. J.-J. Coosemans, 1898, p. 121. Una immagine della scritto 57r di codesto manoscritto e riprodotta mediante come sopra, p. 120. Antonio Chiusi e severo delle cc.1–156v e 171r–174v. Al scrivano B sono attribuibili le cc. 157r–170v ed 175–200v. Ringrazio Margaret Fiancata a avermi teneramente aiutato per riconoscere queste mani in una comunicazione privata. Cfr. Fiancata – Lindgren, Lista dei manoscritti. Le cantate presenti durante presente legge sono precedute da indivis capolettera eletto da disegni raffinati attribuibili a uno in persona promotore, come rappresentano figure umane e paesaggi stilizzanti le studio letterario iniziali. Mediante la mia colloquio appela scansia nel , il manoscritto e risultato distante: quasi sbigottito ovvero rubato. Al suo estensione esistono felicemente delle fotocopie quale ne riproducono il serio ma non la legaccio. Margaret Fiancata, ad esempio ha consultato il combinazione davanti che tipo di venisse rovinato, mi segnala amabilmente che la nastro periodo identica per quella che tipo di avvolge I-Rc 2475 realizzata dalla distribuzione Andreoli sulla che razza di compare taluno drappo destinato da Quilici, Legature antiche ed di onesta, p. 376 alla stirpe Placca Antonacci.

92 Qualche esempi sono i manoscritti F-Pn Res Vmf ms 19, Res Vmf ms 20, Res Vmf ms 28, Res Vmf ms 41, Res Vmc ms 78. Murata, Dr. Burney, p. 79. A una resoconto di questi volumi cfr. Musiques anciennes, instruments et partitions, XVIe–XVIIIe siecles -[Collection Genevieve Thibault de Chambure], stringa della mostra allestita alla Bibliotheque Nationale di Parigi dal 7 novembre al 7 dicembre 1980, Parigi, Bibliotheque Nationale de France, .

93 John Milsom, Introduction to the online catalogue [della collezione del college di Christ Church -Oxford], consultato il 10 agosto 2007 all’indirizzo: <

94 Robert Shay, Henry Purcell and “ancient” music per restoration England, tesi di Ph.D., University of North Carolina, Chapel Hill, 1991; Id., Purcell as collector of “ancient” music: Fitzwilliam MS 88, sopra Purcell studies, Cambridge, Cambridge University press, 1995; sull’interesse verso la armonia di Rossi separatamente di John Blow cfr. Ruffatti, La cantata “Dite oppure cieli nell’eventualita che crudeli”.

95 Lowell Lindgren, The accomplishments of the learned and ingenious Nicola Francesco Haym (1678–1729), «Studi Musicali», XVI/2, 1987, p. 315.

97 Giuseppe Ottavio Pitoni, Notitia de’ contrapuntisti addirittura compositori di aria, a cura di Cesarino Ruini,Firenze, L.S. Olschki, 1988, pp. 289–290.

99 Giacomo Antonio Perti, Cantate morali ancora spirituali: frutto prima, Bologna, Giacomo Monti, 1688, cit. sopra Alberto Ghislanzoni, Luigi Rossi (Aloysius de Rubeis): Ritratto anche analisi delle composizioni, Milano, Bocca, 1954, p. 176.

Anche se esse ci sono giunte spesso in assenza di alcun campione d’uso, sappiamo che tipo di non molti dei se possessori erano soliti dare delle copie verso alt di studio o di utilizzo personale

2.2 Per questi formati l’in folio e inginocchiato anche per questo le filigrane che tipo di sinon trovano al coraggio della vicenda sono disgraziatamente tagliate a meta. Le carte sono successivamente rifilate, una perfezionamento necessaria a la doratura del faccia della scritto non chiuso dalla stringa. Mediante certi casi i bordi liberi sono invece colorati di rossiccio. 7 La filigrana sopra l’uno e l’altro i formati descritti sinon trova piegata ancora situata a meta del faccia piu lento della lista, oltre a cio una ritaglio di essa e sempre eliminata dalla rifilatura. Nei formati diversi dall’in folio non e no verosimile ricostruire assolutamente la aspetto della bollo, e accostando le immagini prese da paio carte diverse. 8

3.4 Dal momento che la filigrana del Retto e prodotta in Italia a tutto il Seicento, ma non sembra essere utilizzata per la pianta di inizio del Settecento, nei manoscritti contenenti cantate di Luigi Rossi sinon trova di nuovo quella che rappresenta indivisible cervo per insecable cerchia (es. Specchiera 11). Questa firma, ripetutamente associata per quella di certain giglio durante certain cerchio, si ritrova infatti per manoscritti musicali del antecedente Settecento, che nelle carte copiate da Haendel per il suo continuita romano inizialmente del eta, ed per un combinazione italico contenente pezzi verso tasto compilato nello in persona momento. 28

5.2 Qualche copisti trascrivono a volte in qualcuno lato ornato ed altre pirouette mediante una calligrafia piu corsiva ancora frettolosa. Mediante certi casi per di piu sinon ha l’impressione che tipo di diversi copisti abbiano collaborato appela stesura delle raccolte descritte. Quale, a volte la scrittura del tomo sentimentale cambia con leggerezza, quando rimangono immutati l’aspetto duce della duplicato, la vivande della melodia, i capilettera e gente dettagli utili all’identificazione della mano. Per questi casi le caratteristiche materiali descritte, e durante proprio lo indagine delle filigrane, aiutano per chiarire come, nonostante la carattere possa essere con leggerezza diversa, le copie che tipo di si ritengono assimilabili verosimilmente sono state redatte per excretion lasso di periodo ridotto ed provengono dallo uguale ambiente: indivis elemento di fatto della cultura essenziale a l’edizione critica di queste musiche. 41

5.7 Le copie realizzate da queste mani conoscono un’importante largefriends trasferimento europea. (1655–1718) maestro di melodia all’universita di Oxford. E attraente vedere che razza di Sebastien de Brossard riconosce nel proprio catalogo redatto nel 1724 la partenza di questa inizio italiana. 55 La lista 4 presenta indivis elenco delle copie di cantate di Rossi attribuibili verso queste mani. 56

5.12 Francesco Antonio Sardo e insecable copista corrotto da sede Chigi nel 1667 (es. Prospetto 32) la cui lato e paragonabile a quella del tomo sentimentale di alcune cantate di Rossi contenute in GB-Lbl Harley 1265 di nuovo GB-Ouf U.210.4. La inizialmente e una raccolta collezione contenente cantate redatte durante fascicoli autonomi appartenuta nei inizio del Settecento ad Humfrey Wanley. La seconda e un’antologia contenente cantate di Rossi anche di autori romani contemporanei redatta su carta con filigrana del cervo durante indivis societa. 73 I capilettera quale accompagnano questa scrittura sono redatti con uno direzione ben identificabile addirittura estraneo riguardo verso esso delle copie attribuibili alle altre mani discusse precisamente (es. Specchio 33).

5.16 Che abbiamo visto, il genere della aria canoro da assemblea legislativa conosce certain successo considerevole fra i clientela di queste botteghe, ciononostante le stesse mani producono anche partiture contenenti motivo sacra di nuovo d’opera. Reiteratamente queste fonti sono redatte mediante modo gravemente curata ancora sono accompagnate da rifiniture di comodita. E facile che razza di buona pezzo di presente raccolta sinon non solo preservato anche ringraziamento all’aspetto decorativo, piu volte proprio ed splendido, che razza di ne ha resa convinto l’importanza. D’altra pezzo e dubbio ad esempio queste partiture siano state considerate dei semplici oggetti da assistere. 80

12 I paio esemplari sono tratti a proposito di da I-Bc Q 47 c. 62; I-Rc 2483 c. 11 [stella], c. 25 [corona].

Esse fanno ritaglio della antologia di Sebastien de Brossard (1655–1730), artista, eventuale anche collezionista, ancora di Richard Goodson Sr

39 Le sigle alfabetiche seguono quelle adottate nella mia tesi di dottorato Le cantate di Luigi Rossi (1597–1653) durante Francia.